Con furore dalla 2 giorni del Resegone in Lombardia

Trasferta di società fuori regione per la 2 giorni nazionale del Resegone in Lombardia.
 Oltre 600 atleti, armati di cartina e bussola, si sono sfidati sabato 9 giugno in città a Merate per la terza tappa dello ”Sprint Race Tour”, il principale circuito italiano di gare cittadine di quella disciplina che comunemente viene definita ”lo sport dei boschi” per via del suo particolare legame con l’ambiente naturale. L’orienteering, tuttavia, sta trovando sempre più pane per i suoi denti anche nei centri storici, tra una via e l’altra delle città. Merate è stata scelta per ospitare una nuova avvincente prova di questa manifestazione. Con la presenza di svizzeri e atleti che arrivano da Hong Kong, Moldova e Romania il week-end si è dimostrato veramente internazionale per il Resegone.
La tipologia di gara del sabato è una sprint in centro storico valida per il World Ranking Event con mappa dettagliata in scala 1:4000 che alterna parchi pubblici a vicoli e stradine con presenza di molteplici portici e cortili, il percorso è stato veloce con piccoli tratti in salita e passaggi stretti. Buoni piazzamenti per il team giovani e ragazzi del nostro altopiano seguiti dai master dell’associazione A7CSOK. Terzo in Uomini-12 Sebastiano Cavagnis di Conco con il tempo di 9’24” a soli un minuto dal primo posto. In Donne-16 l’Asiaghese Ilaria Vescovi con il tempo di 17’02” arriva a 4 minuti dal podio confermando la crescita di prestazione.
Il Galiese Patrik Sartori in Uomini-20 continua a maturare l’esperienza per le caterie superiori: << Il percorso era ingarbugliato, nel senso che il percorso si intrecciava più volte. Tensione….. Personalmente no. Concentrazione durante tutta la gara, ma a volte seguire chi ti sta davanti può farti saltare delle lanterne. Risultato nella media e previsto.>>
La Domenica si sale in montagna per la gara a distanza middle di “Fuipiano Pralongone” in scala 1:10000. La zona di gara va dai 1050 ai 1400 m sul livello del mare. Il bosco è di faggio, con visibilità da buona a ottima; presenza di aperti e semiaperti grezzi con molti particolari di vegetazione. Il terreno è a pendenza variabile, con coste ripide “addolcite” da zone ricche di forme dettagliate, di rocce e di massi. Notevole differenza di approccio tecnico tra le differenti aree del bosco. Percorrenza buona con presenza di alcune pietraie. Buona rete sentieri. Sebastiano sfiora il podio ed i ragazzi danno il loro meglio mettendo in pratica le tecniche esercitate in questi mesi. Per Ilaria: << Percorso molto tecnico con tensione zero ed una buona concentrazione punto-punto. Dopo gli esami avrò tutta l’estate per allenarmi al meglio. >>
La manifestazione è stata organizzata senza sbavature dalla Polisportiva Besanese: <<Chiudiamo un week end positivo – afferma Elena Poli – La prova odierna in particolare ha registrato percorsi molto duri. A Fuipiano è andata in scena una vera e propria festa dell’Orienteering. Vorremmo  ringraziare la Comunità di Fuipiano Valle Imagna per il supporto, gli stranieri che hanno partecipato al WRE, ai team di lavoro che si sono impegnati tantissimo>>.
Auguriamo a tutti i ragazzi ora impegnati con gli esami un grosso in bocca al lupo aspettandoli ai prossimi appuntamenti ed allenamenti con A7CSOK. Più siamo e più ci divertiamo.

© 2018 A7CSOK | ScrollMe by AccessPress Themes